Calcolo dell’IMU: le aliquote applicate dai comuni italiani


In queste ore l’impatto dell’IMUsulle tasche degli italiani si va definendo con maggior chiarezza.  L’IMU, calcolato come segue:

IMU = Base Imponibile (rivalutata del 5%) x Coefficiente di Rivalutazione x Aliquota

varia in modo considerevole in base alla categoria catastale e all’aliquota stabilita localmente da ciascun comune. Le aliquote possono variare da una base minima del 4 per mille, applicata ad esempio dai comuni di Firenze e Milano, ad un massimo del 7 per mille. Stando a quanto annnunciato dai sindaci dei vari comuni italiani, nessuno si avvarrà dell’aliquota massima. Il 6 per mille è l’aliquota più alta nota oggi, e sarà applicata dal comune di Torino. Roma e Genova si attesteranno su un onesto 5 per mille.

ARTICOLO TRASFERITO AL NUOVO DOMINIO WWW.LIDIMATEMATICI.IT

-> CONTINUA A LEGGERE NEL NUOVO SITO

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Teoria e Pratica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Calcolo dell’IMU: le aliquote applicate dai comuni italiani

  1. Pingback: Tabella comparata IMU per tutte le categorie catastali: aggiornamento | LidiMatematici

  2. Pingback: Il calcolo dell’ IMU: una stangata necessaria | LidiMatematici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...